Liberi e libere di essere: torna il festival LGBTI+ di Arcigay del Trentino

Eventi dal 17 al 28 maggio. Martedì 17, sarà inaugurata a Trento la prima panchina rainbow della città

tag: 
Liberi e libere di essere: torna il festival LGBTI+ di Arcigay del Trentino

Torna dal 17 al 28 maggio "Liberi e libere di essere", la rassegna di eventi organizzata da Arcigay del Trentino, Agedo Trentino e Famiglie Arcobaleno Trentino - Alto Adige in collaborazione con tante realtà del territorio per sensibilizzare la cittadinanza su temi come l’autodeterminazione, l’inclusione, la visibilità e i diritti civili. La rassegna, che quest’anno compie 8 anni, diventa ancora più inclusiva e adotta la schwa nel proprio logo, un segnale di attenzione a chi non si riconosce nella classificazione binaria dei generi.

Il tema dell’edizione 2022 di Liberi e libere di essere è “Le città invisibili”. L’intento delle realtà organizzatrici è quello di parlare di diritti mancati e soggettività marginalizzate, ma anche di ribadire l’importanza della visibilità e dell’inclusione. Il soggetto della campagna di comunicazione è stato realizzato dall’illustratore Tiziano Beber nell’ambito di una collaborazione con lo Studio d’Arte Andromeda di Trento. A partire da questa settimana, i manifesti della campagna saranno affissi in numerosi centri del Trentino.

Liberi e libere di essere 2022 si apre MARTEDÌ 17 MAGGIO – Giornata internazionale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia – in piazza Fiera a Trento. Alle ore 18.00, in collaborazione con il Comune di Trento, sarà inaugurata una panchina rainbow, simbolo della lotta alle discriminazioni e alla violenza e in ricordo di tutte le vittime di omofobia, bifobia e transfobia.

Alle 20.30 allo Smart Lab – Centro Giovani Rovereto, il Comune di Rovereto propone invece il documentario “Becoming me” (Italia 2020, 70 min.) della regista altoatesina Martine De Biasi. Oltre alla regista, sarà presente Micol Cossali, assessora alla cultura, creatività giovanile e pari opportunità del Comune di Rovereto.

Doppio appuntamento anche il giorno successivo, MERCOLEDÌ 18 MAGGIO. Alle ore 20.00, alla Sala Polivalente di Novella (Val di Non), va in scena l’incontro “Diritti alla meta - Famiglia e Coming Out”. Intervengono i genitori di Agedo e Famiglie Arcobaleno e l’avvocato Alexander Schuster.

Alle 20.45, al Teatro San Marco di Trento, proiezione di “Let’s kiss. Franco Grillini, Storia di una rivoluzione gentile” (Filippo Vendemmiati; Italia, 2021). A seguire, dibattito con Filippo Vendemmiati e Franco Grillini. Modera Lorenzo De Preto.

GIOVEDÌ 19 MAGGIO, gli eventi di Liberi e libere di essere si spostano a Mori. Alle 20.00, negli spazi messi a disposizione dalla Biblioteca Comunale, Arcigay del Trentino e Agedo Trentino propongono l’incontro “Riconoscere le soggettività LGBT”, con la proiezione dei cortometraggi “Vite”. Modera Lucrezia Michelotti.

La giornata di SABATO 21 MAGGIO si apre alle 15.00 alla Bookique con il laboratorio e workshop “Le identità nascoste”, curato da Elia Covolan, artista e performer trentino. Alle 19.00 Liberi e libere si trasferisce al Pippofoodchilstage Bolzano per una serata in collaborazione con Centaurus Arcigay Alto Adige.

DOMENICA 22 MAGGIO, a Rovereto, uno degli appuntamenti da sempre più sentiti della rassegna: la fiaccolata in ricordo delle vittime della violenza omo-bi-transfobica. Concentramento alle ore 20.00 in via Santa Maria e poi fiaccolata fino alla Campana dei Caduti.

MERCOLEDÌ 25 MAGGIO, alle 20.30, gli eventi di Liberi e Libere tornano in Val di Non, alla Sala Polivalente del Comune di Novella per “Diritti alla meta - Parliamo di identità di genere”. La serata sarà accompagnata da Arianna Miriam Fiumefreddo, presidente dell’associazione LGBTQIA+ Centaurus Arcigay Alto Adige Südtirol.

Il giorno successivo, GIOVEDÌ 26, alle ore 19.30, Impact Hub ospita a Trento l’incontro “MeravigliAMOci. Volersi bene per sedurre”. L’evento è realizzato in collaborazione con Rosso Limone.

VENERDÌ 27 MAGGIO, tocca al teatro. Il Teatro San Marco di Trento ospita lo spettacolo “Io che amo solo te” di Alessandro Di Marco e Lucilla Lupaioli. Un viaggio eroico, doloroso ed entusiasmante, il percorso verso l’accettazione di sé di due adolescenti che scoprono di amarsi. Lo spettacolo è proposto in doppia replica: alle ore 10.00 per le scuole della città e alle ore 21.00 aperto a tutta la cittadinanza. A seguire, alle 22.00, "L di Liber?”, festa conclusiva della rassegna al Ristorante Bar Simposio di Trento.

SABATO 28 MAGGIO, la rassegna torna quindi a Novella per un ultimo appuntamento. La Sala Polivalente ospita alle 17.00 “APERITALK - 50 anni di Movimento Arcobaleno”, un viaggio nella storia del movimento LGBTI+ Italiano a 50 anni dalla prima manifestazione per l’orgoglio.

Liberi e libere di essere 2022 è organizzato da Arcigay del Trentino, Agedo Trentino e Famiglie Arcobaleno Trentino – Alto Adige, in collaborazione con Café de la Paix - Trento, Rete elgbtqi del Trentino - Alto Adige Südtirol e Centaurus Arcigay Alto Adige Südtirol ODV. Con il contributo di Comune di Trento, CGIL del Trentino, CISL Trentino e Uil del Trentino. E con il patrocinio del Forum Trentino per la Pace e i Diritti umani.

Tutte le informazioni e il programma della rassegna sono disponibili su www.liberilibere.it.

Altro su Sanbaradio

Ancora una competizione, organizzata dall'associazione ELSA Italia, per permettere agli studenti di diritto di mettere alla prova le prove abilità.
Alle otto dell'otto Ottobre l'ex CSM di Trento è stato occupato dal collettivo Refresh. A che pro? Ce lo raccontano loro.
Ultimi posti disponibili per i corsi che il circolo Q. Tonini Amici del Legno di Trento mette a disposizione degli studenti in collaborazione con l'Opera Universitaria
Torna Radiofeccia ogni giovedì in diretta dalle 20.00

Radio universitarie

Login utente

Con il supporto di

Powered by

coopmercurio