MakeIT: studenti che lavorano per l’Italia

MakeIT: studenti che lavorano per l’Italia

di Lorenzo Toniolo
 

AIESEC è un’organizzazione studentesca internazionale, diffusa in 127 paesi e territori e presente in Italia con 19 sedi locali nelle maggiori Università. È stata fondata da 6 giovani da vari paesi europei appena dopo la fine della seconda guerra mondiale, nel 1948, con lo scopo di evitare che simili disastri si ripetessero e favorire il dialogo interculturale.

Lo scopo di AIESEC è di raggiungere la pace ed il pieno sviluppo del potenziale umano. Un leader è anche chi, con le piccole azioni nel quotidiano, contribuisce a cambiare in meglio lo status quo. Detta così è un obiettivo astratto ma viene concretizzato dall’organizzazione con l’intento di sviluppare una leadership responsabile e imprenditoriale in ogni giovane, coinvolgendolo in ambienti dinamici e di sfida. Questi “ambienti dinamici” sono appunto le opportunità di volontariato e di stage all’estero che AIESEC mette a disposizione degli studenti dell’Ateneo.

Nel 2016 AIESEC si è impegnata a rispondere effettivamente alle tematiche rilevanti del panorama italiano, sviluppando progetti importanti nel campo dell’immigrazione. Il progetto inteGREAT infatti è stato riconosciuto prima dal principale ente italiano per la gestione dell’immigrazione (SPRAR) e poi insignito del Premio Carlo Magno Giovani (conferito direttamente dal Parlamento Europeo). Il concetto di lasciare un impatto sulla realtà locale è quello che guida l’idea di makeIT: AIESEC come organizzazione vuole infatti fare questi progetti per l’Italia e per migliorare la situazione e la sensibilizzazione di certe tematiche. Vuole rendere tutti gli studenti consapevoli e attivi che un’esperienza all’estero è importante per allargare i propri orizzonti e modi di pensare, portando poi quanto acquisito di nuovo qui in Italia.

AIESEC Trento è uno dei 19 comitati locali in Italia. Negli ultimi anni ha subito una crescita ed una influenza a livello nazionale sempre maggiore grazie ad importanti risultati. Solo nella prima parte del 2016 infatti 63 studenti stranieri sono venuti da 25 paesi al mondo per svolgere un’esperienza di volontariato nel territorio trentino: l’obiettivo entro la fine del 2016 è di creare 100 opportunità insieme a scuole o ONG locali per studenti internazionali. Esperienze di 6 settimane che hanno lasciato un’impronta importante e contribuito a rendere una delle regioni italiane con più potenziale in tutti i settori ancor più internazionale.

Anche per gli studenti dell’Università di Trento c’è la possibilità di vivere un’esperienza unica in uno dei 127 paesi in cui AIESEC è presente. Sempre nell’ultimo anno quasi 40 studenti sono partiti per avere la loro esperienza di leadership all’estero, portando un impatto positivo in un’altra società.


Immagine nel testo: AIESEC way: la descrizione dell'associazione

Altro su Sanbaradio

​Martedì 8 aprile si terrà il Placement Day, la giornata per favorire l’incontro e la conoscenza tra studenti e mondo del lavoro.

Radio universitarie

Login utente

Powered by

coopmercurio