Blitz anarchico a Sociologia. Il rettore Bassi: "Un attacco al cuore dell'università"

Blitz anarchico ieri sera alla Facoltà di Sociologia nel corso di una conferenza organizzata dall'associazione universitaria Elsa dal titolo: “L'impegno italiano nelle missioni di pace e la prospettiva costituzionale” alla quale stavano partecipando una ventina di persone. Erano le 18.30 circa quando alcuni giovani, 7-8 persone, hanno fatto irruzione in aula Kessler. Tra loro non sembrano esserci studenti dell'ateneo trentino.

Si sono diretti verso i relatori con vernice rossa maleodorante, spray urticante, gas lacrimogeni e fumogeni e li hanno aggrediti. Presenti l'ex preside della facoltà di Giurisprudenza il professor Roberto Toniatti al quale è stata versata addosso della vernice rossa, il capitano Pierpaolo Sinconi e il tenente colonnello Giuseppe Zirone verso i quali è stato usato dello spray urticante. Gli autori del blitz hanno inoltre lanciato verso i relatori alcuni biglietti con messaggi di protesta.

Sul posto sono intervenuti i soccorsi e le forze dell'ordine. Nessuno fortunatamente è rimasto ferito in modo grave ma la violenza del gesto ha shockato i presenti e provocato forte sgomento in tutta la città. Il rettore Davide Bassi accusa: “È stato un attacco al cuore dell'università”.

I due militari hanno reagito all'incursione dei ragazzi rincorrendoli e riuscendo a fermare uno di loro: Luca Dolce, 24enne di Rovereto. Il giovane è stato arrestato ieri sera, processato per direttissima questa mattina e condannato a sei mesi per violenza a pubblico ufficiale. Deve rispondere inoltre di danneggiamento, violazione del foglio di via e di lesioni, nel caso le persone rimaste ferite presentino denuncia. È stato scarcerato con obbligo di dimora a Rovereto.  (F.Re)

  1. [audio-player]
    [audio-length]

  2. [audio-player]
    [audio-length]

Radio universitarie

Login utente

Con il supporto di

Powered by

coopmercurio