Aureus Official: il progetto da 50.000 followers

Aureus Official: il progetto da 50.000 followers

Di Marta Pilotto

Federico, Giacomo e Antoni sono 3 studenti dell'Università di Architettura di Trento con un progetto ambizioso: creare una comunità di persone che condividono con loro l'interesse verso l'architettura, il design e l'arte. Nel settembre 2015 l'idea si sviluppa e ne nasce una piattaforma che si propone di dare un'informazione completa e puntuale su tutto ciò che accade e circonda queste tematiche.

 

Nasce così Aureus Official e il primo banco di prova sono i social network di cui cercano di sfruttare al massimo il potenziale comunicativo. La risposta è fin da subito sorprendente: dopo poche settimane di lavoro, le loro pubblicazioni quotidiane richiamano molta attenzione e un incredibile numero di apprezzamenti. Il loro profilo Istagram ha raggiunto quasi 50.000 followers e a marzo di questo anno i tre amici hanno deciso di aprire anche un sito web.

Il passo successivo è stato quello di avviare una sorta di attività commerciale, cominciando ad instaurare collaborazioni e partnership con professionisti e imprese attivi nel settore, consentendo loro di pubblicizzare prodotti e progetti sfruttando la popolarità ottenuta.

Per il futuro, hanno dunque un piano preciso: da un lato cercare di ampliare la visibilità della loro community e dall'altro accrescere le collaborazioni a livello locale e non solo con figure professionali come architetti, designer e aziende.

Iniziare un progetto di questo tipo, da zero, non è facile, mi confessa Federico. Il tempo dedicato alla progettazione e a definire l'idea è stato tanto e quando viene il momento di lanciarsi davvero e provare a concretizzare quel sogno, trovare il coraggio non è sempre facile. Loro, però, ci sono riusciti, con costanza, fiducia e caparbietà. E ora la soddisfazione è tanta.

 

Scorrendo le foto del loro profilo Instagram si può viaggiare: dal Mart di Rovereto fino all'Harbin Opera House in Cina, passando per la Città delle Arti e delle Scenze di Valencia. Grandi architetti, opere importanti, ma anche dettagli sublimi e giochi di luci e ombre che incantano. Insomma, io sono una di quei 50.000 seguaci e fidatevi, ne vale la pena!    
Puoi embeddare il player utilizzando il codice qui sotto: 

Altro su Sanbaradio

Autoritratto o autoscatto?!? Il Metropolitan Museum of Art di New York conferma: "il selfie è una vera e propria forma d'arte."
Mercoledì 2 novembre è stata inaugurata al Polo Scientifico Tecnologico Fabio Ferrari di Povo l’opera d’arte realizzata a partire da un acceleratore ionico dell’Ateneo trentino.
È partito da qualche mese il progetto che permette di rimettere in circolo gli oggetti lasciati al San Bartolomeo
Intervista ai ragazzi di INAMA - Innovation Nexus

Radio universitarie

Login utente

Powered by

coopmercurio