Vox Populi - Vol. 2

Vox Populi - Vol. 2

Continuano gli aggiornamenti sul mondo universitario con Vox Populi vol. 2

Questa volta lo facciamo insieme ad Alice Capra, rappresentante al Consiglio degli studenti con la delega ai trasporti e alla quale abbiamo chiesto aggiornamenti, appunto, circa il tema dei trasporti qui in trentino per gli studenti universitari.

Per quanto riguarda la libera circolazione, come molti di voi avranno notato, è stata estesa anche agli studenti in attesa di laurea, i quali fino allo scorso anno erano invece stati esclusi da questo servizio. “Si tratta di un grande passo avanti per la comunità studentesca - ci spiega Alice Capra - e si tratta di un traguardo per il quale già dallo scorso anno, con la passata gestione, si erano stretti degli accordi vantaggiosi che sono stati poi ratificati quest’anno. Per cui siamo felici di poter dire di aver completato questo servizio con questo tassello”.

Ancora, abbiamo parlato dell’annosa questione, non solo per Unitn ma per la comunità studentesca universitaria tutta, del voto per i fuorisede, e di conseguenza delle difficoltà che si incontrano nel momento in cui i mezzi di trasporto per tornare a casa raggiungono costi proibitivi. A proposito di ciò, Alice ci conforta dicendoci che il dialogo non si sta limitando all’interno delle mura dell’università, ma che ha sta raggiungendo le aule del Parlamento e che di conseguenza la questione verrà gestita a livello nazionale.

Dulcis in fundo, un’altra novità sta venendo discussa in consiglio degli studenti, e si tratta cioè dell’istituzione del mobility manager. Si tratta di una figura richiesta per legge dall’Università e il cui ruolo è cruciale per la comunicazione tra Unitn e Trentino Trasporti. È il mobility manager che dovrebbe monitorare la situazione per far presente alla società di trasporti eventuali ciriticità, come, per esempio, una delle criticità che è emersa recentemente (ma neanche troppo) è quella del sovraffollamento della linea che dal centro arriva alle facoltà della collina. La linea del 5/ è stata infatti aggiunta apposta per gli studenti universitari in orari pensati apposta per conciliarsi con le lezioni in facoltà. Purtroppo non è un mistero il fatto che spesso queste linee portano ritardi per cui sono a volte i docenti a doversi adeguare agli orari degli autobus.
Insomma, questa figura verrà nominata e provvederà a gestire i rapporti tra l’università e trentino trasporti in modo da migliorare la qualità del servizio.

Un’altra proposta sarà poi quella di unificare le applicazioni riguardanti il trasporto per gli studenti di Unitn: al momento ci sono una applicazione prevista per l’abbonamento alla libera circolazione, OpenMove; una app per monitorare in tempo reale l’andamento della corsa degli autobus, Muoversi in Trentino; nonché la famosissima Google Maps utile a trovare il bus più comodo a coprire il tragitto che dobbiamo percorrere per spostarci. Una proposta sicuramente audace ma che, anche questa, semplificherebbe di molto e migliorerebbe sensibilmente la nostra esperienza del servizio.

Vi ricordiamo che per questi ed altre novità  potete iscrivervi alla newsletter curata dai vostri rappresentanti, che provvede a tenervi aggiornati sulla situazione dei servizi e in generale della vita universitaria studentesca di Unitn.

In allegato un audio di Alice che dà ulteriori informazioni in merito al mobility manager.

Puoi embeddare il player utilizzando il codice qui sotto: 

Altro su Sanbaradio

Dal 1 di Settembre gli iscritti all'Ateneo di Trento potranno usufruire di una nuova tariffa per i trasporti.
Nasce Intellegit, start up dell’Università di Trento dedicata alla gestione dei rischi legati alla sicurezza.
L'assessore ai trasporti Mauro Gilmozzi è stato intervistato da Burro d'Arachidi riguardo al progetto di mobilità alternativa
In arrivo buone notizie per gli utenti della tratta Trento - Povo. E' il carpooling sociale, si chiama Pick Me Up.

Radio universitarie

User login

Con il supporto di

Powered by

coopmercurio