Lavorare e studiare è più facile con le 150 ore

Lavorare e studiare è più facile con le 150 ore

di Doriana Nigro

L’Università di Trento ha pubblicato i nuovi bandi di concorso per lo svolgimento di varie attività di collaborazione a tempo parziale presso le strutture accademiche e dell’Opera Universitaria.

Ogni studente e studentessa potrà partecipare alle selezioni compilando l’apposita domanda online tra il 12 luglio e il 28 settembre ed indicare per quale attività, tra quelle proposte, intende concorrere. Le attività di collaborazione si dividono in 5 aree:

·        Attività amministrative

·        Attività Informatiche

·        Attività di Supporto strutture Opera Universitaria

·        Attività di Orientamento

·        Attività Specialistiche

L’attività collaborativa va da un minimo di 150 a un massimo di 400 ore, con compenso che varia, a seconda della complessità del lavoro svolto, dai 6 ai 9 euro/ora. Il bando è aperto a tutti gli studenti, Erasmus compresi, iscritti all’Ateneo trentino almeno da un anno e per non più di un anno della durata normale del proprio corso di studio (4 anni per le triennali, 3 anni per le magistrali, 6 anni per le lauree a ciclo unico).

Le attività di collaborazione a tempo parziale sono un altro modo che gli studenti hanno di vivere la realtà universitaria, dando il proprio contributo al miglioramento dei servizi per gli stessi studenti  e partecipando in senso più ampio alla vita accademica. Proprio in questo senso, tra le varie attività, si propone anche la collaborazione con i Servizi di Redazione (settore B del bando), che riguardano, essenzialmente, tutte le attività di giornalismo e radiofonia collegate con SanbaRadio, la radio degli studenti universitari di Trento. Si tratta senza dubbio di un’attività che richiede impegno ed interesse, ma che è in grado di incoraggiare sempre a nuove esperienze, dal confronto diretto con gli altri, accantonando tutte le timidezze e le insicurezze che ne derivano, alla continua ricerca di informazioni e dettagli che riguardino la vita universitaria. Sana Radio è una grande opportunità per imparare a collaborare con gli altri, è una fonte di creatività dove ciascuno può esprimere liberamente le proprie idee e proporre innumerevoli iniziative, senza però trascurare l’obiettivo fondamentale: l’informazione e l’intrattenimento degli studenti.

 

Altro su Sanbaradio

rubrica di informazione sul mondo universitario
Torna la Notte dei Ricercatori!
Ormai ci siamo, manca veramente poco all'uscita del primo numero de l'Universitario. Abbiamo parlato con presidente, direttore e una redattrice.
Chi è stato eletto, ma anche come

Radio universitarie

User login

Con il supporto di

Powered by

coopmercurio