Passare il testimone

#BandoGenerazioni

Passare il testimone

di Giulia Nicoletti

Uno dei tratti chiave dell’essere umano è la sua perpetua capacità di apprendere. Indipendentemente dall’età e dalla posizione sociale, ognuno di noi non fa altro che imparare nuove nozioni per tutto l’arco della vita: alcune sono strettamente essenziali e servono per la sopravvivenza, altre invece sono secondarie, e ci vengono richieste dalla professione che esercitiamo, dal ruolo che rivestiamo nel mondo. Ma non tutto è dettato dalla necessità. L’essere giovani, per esempio, porta con sé quella curiosità che rende la ricerca di conoscenza un istinto quasi primordiale. C’è chi le risposte le cerca nei libri, chi sperimenta da sé, ma il vantaggio è sempre lo stesso: di fronte all’inesperienza dei vent’anni, ogni scoperta è un arricchimento.

Più difficile, in tutto questo, è lasciarsi guidare. C’è chi però i vent’anni li ha compiuti da un pezzo e ha raccolto per tutta una vita un bagaglio di esperienze che è pronto a passare, come si trattasse di un testimone, alle generazioni dopo di sé. Saper riconoscere il valore dello scambio intergenerazionale non è immediato, ma ci sono alcune realtà che si ripropongono di riallacciare le connessioni che si sono interrotte.

Una di queste realtà è rappresentata dalle cooperative sociali Young Inside e Inside che di recente, con la collaborazione degli Uffici Politiche Giovanili delle Province autonome di Bolzano e Trento e della Regione autonoma Trentino - Alto Adige, hanno lanciato il bando “Generazioni”, uno dei tanti progetti della Piattaforma delle Resistenze Contemporanee. Come suggerisce il nome, il bando nasce proprio dalla volontà di creare occasioni per ristabilire in maniera concreta un rapporto solido tra le generazioni, in modo da preservare quel passaggio di consegne che è così determinante per la crescita di ogni comunità. In particolare, #BandoGenerazioni punta a incentivare la nascita di reti di collaborazione e progettazione per lo sviluppo di iniziative legate al mondo del lavoro e all’autonomia dei giovani, stimolando, in una logica di scambio, i processi di transizione verso l’età adulta.

#BandoGenerazioni 2019 si rivolge alle associazioni, cooperative, fondazioni, comitati e gruppi informali che operano in tutto il territorio regionale. I progetti presentati devono necessariamente essere relativi al tema “Generazioni”, e allo stesso tempo prestare attenzione ai contesti territoriali e alle comunità in cui si inseriscono, fattore decisivo per essere premiati. Di pari importanza sono il riuscire a stimolare lo scambio tra realtà differenti e l’utilizzo della cultura come strumento per generare occupazione e forme di autonomia personale. A tutti i progetti selezionati sarà inoltre richiesta la redazione di un bilancio sociale per rendere conto delle ricadute culturali e sociali sui territori coinvolti.

#BandoGenerazioni riconosce e premia la collaborazione fra soggetti differenti, individuando 3 categorie di progetti (proposti in maniera autonoma, provinciali in partenariato con almeno un altro soggetto della stessa provincia, oppure regionali) con finanziamenti rispettivamente di 5.000, 8.000 e 12.000 euro. Le proposte devono essere inviate entro le ore 12.00 del 1° luglio 2019 con le modalità indicate sul bando (differenti per le province di Trento e Bolzano) e i progetti ultimati entro il 31 dicembre 2019.

I partecipanti selezionati entreranno a far parte di una rete regionale e avranno modo di partecipare a momenti di scambio e formazione, ricevendo servizi per lo più legati alla comunicazione del progetto.

Il bando 2019 si inserisce nel più ampio progetto “Generazioni” che Piattaforma delle Resistenze Contemporanee ha in programma di realizzare a partire da quest’anno. L’obiettivo è quello di incentivare la partecipazione dal basso, distribuire l'offerta culturale su tutta la regione e immaginare nuovi scenari per lo sviluppo dei territori, stimolando al contempo il dialogo intergenerazionale. La prima iniziativa, #RassegnaGenerazioni, prenderà il via verso la fine dell’estate, movimentando le due province con dibattiti di carattere culturale in cui figureranno ospiti nazionali e internazionali.




 

Altro su Sanbaradio

In Val di Cembra un bando per inserirsi nel mondo del lavoro aperto a tutti gli under 30
Dal 20 luglio all'8 agosto, il quartiere delle Albere si anima grazie a S.T.art
"Trovacamporella" arriva anche in Trentino per segnalarvi i luoghi perfetti in cui essere intimi con il proprio partner
In occasione della data padovana di "E pensare che c'era Giorgio Gaber" siamo andati a trovare Andrea Scanzi e gli abbiamo fatto qualche domanda!

Radio universitarie

User login

Powered by

coopmercurio