BretzelRubrik - Neutro come Es

II puntata

BretzelRubrik - Neutro come Es

di Elisa Fratton

BretzelRubrik, una ventata fresca e salata di notizie dal mondo tedesco.

- E' uomo?

- No.

- E' donna?

- No.

- ...

Spolverate il vostro Indovina Chi?, quest'anno giocare sarà decisamente più emozionante che in passato. Sì, perchè in Germania la legge sul terzo genere è appena entrata in vigore.

Dal primo gennaio 2019 le persone possono scegliere di definire il proprio sesso come maschio, femmina o "inter/divers" su tutti i documenti ufficiali. Piccola grande rivoluzione, questa terza opzione di genere in alternativa alle tradizionali categorie di maschio e femmina rappresenta un primo riconoscimento legale per le persone intersessuali, ovvero tutte quelle persone a cui non può essere attribuito in modo univoco un solo sesso poichè i loro cromosomi, i loro ormoni e i loro genitali non presentano caratteri esclusivamente maschili o femminili.

Scientificamente, l'intersessualità è un' "inversione" di genere, per cui un individuo che aveva cominciato a svilupparsi come maschio continua il suo sviluppo nel sesso femminile, e viceversa. Questo succede per svariate ragioni, ad esempio persone con cromosoma XY (maschile) che hanno un'insensibiità completa agli androgeni (CAIS) sviluppano in una prima fase i testicoli ma dato che i ricettori del corpo non reagiscono agli androgeni rilasciati, il corpo si sviluppa esternamente come una femmina. Oppure persone con cromosoma XX (femminile) che hanno una sindrome androgenitale (AGS) e che producono troppi androgeni vedono svilupparsi il proprio corpo in modo maschile. Una questione puramente biologica dunque! [in quest'occasione possiamo lasciare da parte il dibattito sul gender, fiuuu]. E' per questo motivo che per ottenere lo status di inter/divers è necessario un certificato medico.

Giuridicamente, la legge è nata a seguito di una sentenza del 2017 della Corte Costituzionale Federale tedesca, valutando il caso di una persona che chiedeva venisse risconosciuto il suo genere. Già dal 2013 le persone intersessuali in Germania potevano decidere di lasciare vuota la casella con l'indicazione di genere (anche per i bambini intersessuali veniva lasciata vuota), tuttavia nel 2017 questa pratica è stata giudicata dalla Corte una violazione dei diritti della persona, poichè era come negare alla stessa la possibilità di avere un genere. Ha stabilito quindi che il governo provvedesse a fornire una terza possibilità oltre maschio e femmina. In alternativa avrebbero potuto decidere di eliminare completamente l'indicazione di genere dai documenti di tutte le persone. Si è optato per inter/divers, che introduce una protezione legale contro le discriminazioni di genere e forse costituisce un piccolo passo per allargare all'interno del diritto le cosiddette zone neutrali, "luoghi terzi" che permettono l'inclusione di tutte le categorie di persone.

Statisticamente, ci sono circa 80.000 persone intersessuali in Germania e si stima che le persone intersessuali rappresentino 1,7% della popolazione mondiale (abbastanza). Sono invece tra i 300 e i 500 ogni anno i bambini a cui vengono praticate operazioni chirurgiche ai genitali, in modo da avere successivamente caratteri e genitali chiaramente maschili o femminili (le associazioni oggi condannano questi interventi come violazione dei diritti umani).

Inter/divers risolve dunque un problema di identificazione fondamentale per una determinata categoria di persone, in una cultura -quella tedesca- in cui tutto sommato l'accezione neutra è già presente nella mentalità collettiva poichè presente a livello linguistico (il pronome es/das, ad esempio das Kind = il bambino). Un problema che passa inosservato ai più, ma che si presenta con estrema frequenza anche nel quotidiano. Vi è mai capitato di accedere a Facebook, di fare un questionario universitario o effettuare la prenotazione di un volo? Con la registrazione, nella maggior parte dei casi, si deve indicare il proprio sesso scegliendo tra M o F. Oppure Mr. o Mrs. Un po' come se la società fosse divisa in bianco e nero.

Con questa modifica apportata alla legge tedesca e la possibilità della terza opzione appaiono le prime sfumature di grigio.

Altro su Sanbaradio

Una ventata fresca e salata di notizie dal mondo tedesco. I puntata
una riflessione del Prof. Nevola sull'Unione Europea attuale e i suoi problemi e sviluppi
Lì dove il tempo si è fermato ed hai smesso di parlare, sognare, respirare.
Situazione complicata quella elettorale tedesca: chissà che forse la nostra Angelona non abbia veramente paura del risultato di questa elezione? L'editoriale di Nicola Pifferi.

Radio universitarie

User login

Powered by

coopmercurio