Voci senza voce - Sui binari della discriminazione

Voci senza voce – sui binari della discriminazione”, un allestimento multimediale per riflettere sulla discriminazione nelle sue diverse forme. La mostra è il prodotto finale di un progetto nato dalla volontà di un gruppo di ragazzi che hanno preso parte al Treno della memoria. Dopo aver vissuto l’esperienza del treno nelle vesti dei reporter hanno deciso di proseguire il proprio lavoro anche una volta tornati a casa analizzando e comparando il fenomeno della discriminazione durante la seconda guerra mondiale e nella società attuale.

La mostra si sviluppa su due binari immaginari, uno rappresenta il passato e l’altro il presente, che coinvolgono i visitatori raccontando l’esperienza del treno e proponendo allo stesso tempo interviste audio e video, storie personali che parlano della discriminazione oggi.

La mostra è visitabile fino al 21 gennaio a Palazzo Trentini in via Manci 27 a Trento con orario 10-12, 15-18. Il progetto è realizzato nell’ambito dei Piani giovani di zona del Comune di Trento. I soggetti coinvolti sono Terra del Fuoco, Atelab, Sanbaradio, Mercurio Soc Coop, Kaleidoscopio con il contributo del Consiglio provinciale e del Forum Trentino per la pace e i diritti umani.


Intervista a Nataša Vuchkovic e Matteo Bolner. 

Radio universitarie

Login utente

Powered by

coopmercurio