Uomini che odiano le donne

Uomini che odiano le donne

Dopo il primo seminario del 21 ottobre, Femminicidio, una violazione dei diritti umani, tenuto dalla giurista Barbara Spinelli con la partecipazione di Barbara Covi e Daniele Corn, prosegue il ciclo di incontri dal titolo Storie di ordinaria violenza contro le donne.

Organizzata dal Centro Studi Interdisciplinari di Genere ed il Dipartimento di Lettere e Filosofia dell'Università di Trento, l'iniziativa si propone di offrire un quadro generale su una tematica di grande attualità, la violenza maschile sulle donne.

Nel corso di tre seminari, la questione verrà analizzata da giuristi, studiosi, operatori del settore per far luce nel modo più ampio possibile sulla complessità del fenomeno degli “uomini che odiano le donne”.

Il prossimo incontro, dal titolo Le nostre vite non sono luoghi comuni, è previsto per il 4 novembre presso la sala musica del Dipartimento di Lettere e Filosofia in via T. Gar. Protagonista della conferenza sarà la poetessa irlandese Mary Dorcey. Interverranno anche la Prof.ssa Maria Micaela Coppola, del Dipartimento di Psicologia e Scienze Cognitive di Rovereto e la Prof.ssa Francesca di Blasio, del Dipartimento di Lettere e Filosofia di di Trento.

Gli appuntamenti successivi sono previsti per il 25 novembre con il giornalista Riccardo Iacona e per il 3 dicembre con l'avvocato penalista Milli Virgilio.

Per gli studenti dell'Università di Trento la partecipazione ai seminari e la stesura di un elaborato scritto concordato con un docente, determinerà l'attribuzione di 1 credito formativo tra quelli a scelti.

Per ulteriori informazioni: unitn.it/csg

Di Elisa Orsi
 
Al primo incontro ha preso parte anche la professoressa Barbara Covi dell'università di Trento. Sentiamola in un'intervista al termine dell'incontro promosso lo scorso 8 ottobre dalle Donne in cooperazione e dedicato ai nuovi "generi della comunicazione".

  1. [audio-player]
    [audio-length]

Altro su Sanbaradio

Il 14 febbraio un miliardo di persone in piazza a danzare sulle note di "Break the Chain" contro la violenza su donne e bambini.
Anche quest'anno è un successo la WIRUN, la corsa per l'eliminazione della violenza contro le donne. Ai nostri microfoni la voce dei partecipanti!
La tratta di donne è un fenomeno in aumento in Europa. Schiavitù e prostituzione sono due effetti collaterali.
"I know a place" organizza un flash mob contro la violenza squadrista a Trento.

Radio universitarie

Login utente

Powered by

coopmercurio