Un ponte tra università e Ordini professionali

Un ponte tra università e Ordini professionali
Nella Sala Giustino D’Orazio della facoltà di Giurisprudenza spesso si tengono gli esami. Lunedì 3 ottobre, invece, nell'aula si respirava un clima disteso e quasi conviviale. Al di là della lunga cattedra sedevano il Preside della Facoltà di Giurisprudenza, il Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Trento, il Prof. Andrea Pradi - delegato per i tirocini - e il Presidente del Collegio Notarile trentino. In prima fila, invece, quattro dei sei studenti vincitori di uno stage da svolgere presso uno studio legale o notarile trentino e con loro il Presidente di ELSA Trento, Gianluca Bertani.   Il progetto è stato promosso da ELSA, la più grande Associazione di studenti di Giurisprudenza e giovani giuristi del mondo, il cui scopo primario è quello di avvicinare gli studenti al mondo del lavoro. In tale ottica si collocano le molte opportunità di stage all'estero che ogni anno vengono proposte agli studenti. Ma perché non organizzare qualcosa a Trento? Perché non indire un bando di tirocinio per creare un reale ponte tra gli Ordini professionali e l'università?   L'iniziativa è stata immediatamente accolta con entusiasmo tanto da parte della Facoltà di Giurisprudenza che da quella dell'Ordine degli Avvocati e del Collegio Notarile di Trento. A settembre si sono chiuse le selezioni che porteranno i sei vincitori in altrettanti studi legali e notarili per un tirocinio di 3 mesi, coperto da borsa di studio.

"Questo  progetto vuole essere formativo sia per studenti che per gli stessi studi che li accoglieranno", ha sottolineato il Notaio Carlo Dolzani, Presidente del Collegio Notarile di Trento, che ha continuato ribadendo l'importanza di un'esperienza di questo tipo per le scelte post laurea: "Molto spesso il notaio nell'immaginario collettivo e in quello degli stessi studenti di Giurisprudenza è una figura arcigna, che siede dietro la sua pesante scrivania di mogano. Se ci si dà l'opportunità di andare al di là dei muri e dei cancelli degli studi, invece, quello che si scopre è un mondo bellissimo, una professione capace di regalare soddisfazioni ogni giorno."

L'Avvocato Andrea de Bertolini, Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Trento, ha poi sottolineato l'importanza del tirocinio come canale per trasmettere agli studenti il senso di appartenenza ad un Ordine o un Collegio: "L'avvocato, come il notaio, svolge una funzione sociale fondamentale. Quello che speriamo di veicolare agli studenti nel corso del tirocinio è proprio questo: la capacità tecnico professionale, nel nostro lavoro, non è tutto. Il legale è un libero professionista che, però, fa parte di un Ordine con un proprio credo etico e deontologico. Esercitare la professione senza tener conto di questa componente etica  e umana imprescindibile significa far male il proprio lavoro e tale esempio negativo ricadrà su tutti i colleghi, corroborando l'immagine dell'avvocato azzeccagarbugli."   L'invito finale rivolto agli studenti dal Professor Nesi è quello di lavorare al meglio, ma divertendosi. Non possiamo che augurare lo stesso!

Altro su Sanbaradio

Ancora una competizione, organizzata dall'associazione ELSA Italia, per permettere agli studenti di diritto di mettere alla prova le prove abilità.
Alle otto dell'otto Ottobre l'ex CSM di Trento è stato occupato dal collettivo Refresh. A che pro? Ce lo raccontano loro.
Ultimi posti disponibili per i corsi che il circolo Q. Tonini Amici del Legno di Trento mette a disposizione degli studenti in collaborazione con l'Opera Universitaria
Torna Radiofeccia ogni giovedì in diretta dalle 20.00

Radio universitarie

Login utente

Powered by

coopmercurio