Scriptaflix - non un social network come un altro

un progetto della Ripartizione cultura italiana della provincia di Bolzano

Scriptaflix - non un social network come un altro

di Lorenzo Saviane

Ogni giorno trascorriamo circa 6 ore e 40 minuti connessi alla rete e di queste circa 2 ore e 15 minuti siamo connessi attraverso dispositivi mobili, entriamo in centinaia di siti e apriamo decide di applicazioni cliccando su icone e link, passando per multipli reindirizzamenti che alla fine ci fanno accedere a servizi di informazione e intrattenimento che ci occupano quasi un terzo della nostra giornata tipo. 

Ma pensandoci bene quanto sarebbe comodo avere una piattaforma unica da cui accedere a tutti i servizi che ci interessano evitandoci di doverci orientare nel mare magnum del "profondo blu"? Forse una soluzione che raccolga tutti i nostri piacevoli interessi - notizie, recensioni di videogiochi, programmi TV, programmi radio...e chi più ne ha più ne metta - sembra ancora distante e non alla nostra portata, ma di sicuro non irraggiungibile! Questo infatti lo ha dimostrato la redazione di Scripta Manent con un ultimo e assai ambizioso progetto: Scriptaflix!

Scirpa Manent prende il nome dall'annuario redatto dalla redazione della Ripartizione Cultura Italiana della provincia di Bolzano che "ripercorre tutte le attività dell'anno trascorso offrendo una panoramica della vita artistica, culturale ed educativa del gruppo linguistico italiano in Alto Adige". Con questo progetto però si è spinta oltre, con un'idea che non è più rivolta a riassumere l'anno, ma anzi pone le fondamenta per lo sviluppo culturale e artistico locale. Questa nuova piattaforma infatti - come bene si può  già comprendere dal nome che richiama la nota piattaforma Netflix - si presenta con l'obiettivo di raccogliere in un unico canale online tutte le proposte culturali locali in modo completamente gratuito e privo di richieste d'iscrizione. 

Scriptaflix si presenta come un canale aggiornatissimo e molto intuitivo, appena aperto ci troviamo di fronte a 6 categorie tra cui scegliere: Teatro, Musica, Arte, Letteratura, Culture e Danza, sull'onda dell'hashtag #laculturanonsiferma.

Tra gli ultimi video caricati c'è anche un omaggio ad Alberto Abrasino, scrittore e giornalista storico protagonista del "gruppo '63", spentosi alla veneranda età di 90 anni oggi 23 Marzo. Tra i contenuti ce ne sono anche molti che attirano in fretta l'attezione. Si possono, infatti, ritrovare molte interviste a personaggi di spicco che hanno partecipato ad alcuni festival che hanno preso luogo nel capoluogo della provincia, come per esempio Ghemon, Andrea Vitali, Andrea Purgatori. Non solo, infatti si può assistere anche a interi concerti e rappresentazioni teatrali, il tutto senza violare un decreto! 

Il canale sarà aggiornato giornalmente con nuovi contenuti per tutta la durata della quarantena quindi restate collegati! 

img: schreenshot della pagina principale

Altro su Sanbaradio

Scegliere il proprio cammino universitario a Trento e Bolzano è più semplice grazie alla "Settimana di orientamento alla scelta universitaria".
Si parla di Giulio Regeni e dell'Egitto con il prof. Vicenzo della Sala e con lo storico Lorenzo Ferrari.
Con "Brexit" si parlava solo di "exit", e la campagna per il "remain" era decisamene più lieve.
Dopo 14 anni alla Technische Universität München, Paolo Lugli diventa rettore alla Libera Università di Bolzano.

Radio universitarie

Login utente

Powered by

coopmercurio