Live@Brasile_Uno spettacolo coinvolgente al Cuminetti

Live@Brasile_Uno spettacolo coinvolgente al Cuminetti
Musica, immagini e parole per uno spettacolo coinvolgente ed emozionante: questa è la sintesi dell’evento finale del progetto “Live@Brasile”. Infatti, venerdì sera al Teatro Cuminetti di Trento si è tenuto l’ultimo concerto dell’iniziativa di scambio culturale, organizzata dall’Associazione Trentini nel Mondo con la partnership della Cooperativa Mercurio e la collaborazione della Provincia autonoma di Trento. Uno scambio culturale che ha portato 6 band trentine (Anansi, Bob and the apple, Gio_veNaLe, Next Point, Nibraforbe e Resando) negli Stati brasiliani di Santa Catarina, Rio Grande do Sul e Paranà dal 6 al 20 novembre, per un tour musicale di 7 date che ha attraversato alcuni dei 60 Circoli della Trentini nel Mondo in terra brasiliana. «Questo progetto è iniziato e finito a Trento, proprio per restituire alla comunità i contenuti di questo viaggio oltreoceano, anche al fine di rendere il più trasparente possibile la gestione del denaro pubblico impiegato in quest’iniziativa - ha esordito il presidente della Trentini nel Mondo Alberto Tafner, in occasione della presentazione della serata -. L’Associazione ha voluto puntare sui giovani e sulla musica quale veicolo di comunicazione universale per permettere ai ragazzi trentini di incontrare i loro coetanei brasiliani, discendenti dei nostri emigrati. Ma anche per portare un messaggio di pace e fratellanza, ricordando che proprio questa settimana è stata consegnata la “Menzione alla memoria” al nostro ex direttore scomparso Rino Zandonai nell'ambito dell’annuale edizione del “Premio per la Pace” istituito dalla regione Lombardia». Un Teatro Cuminetti quasi pieno ha fatto da elegante cornice a uno spettacolo dove la musica di Nibraforbe, Gio_veNaLe, Next Point, Bob and the apple e Anansi è stata accompagnata dalle testimonianze video, audio e fotografiche dell’esperienza vissuta dalla spedizione trentina in Brasile. Le clip delle 7 tappe del tour, realizzate dal regista Matteo Scotton e dal direttore della fotografia Marco Menestrina, hanno visto le immagini della spedizione mixate ad alcune delle più belle canzoni delle band. Poi, nel buio dei cambi palco, erano le voci dei ragazzi trentino-brasiliani a emergere. Voci da Sananduva, Florianopolis e Luzerna, impreziosite dalle fotografie del viaggio realizzate da Andrea Simon (cantante dei Next Point), Michele Tesolin e Silva Rotelli. E quest’ultima fotografa ha realizzato anche un progetto parallelo a “Live@Brasile”, intitolato “L’appartenenza è avere gli altri dentro di sé”, di cui un estratto è stato presentato al Cuminetti: foto e interviste per indagare l’importanza del legame che i trentini (emigrati e non) hanno con la propria terra d’origine. Però, protagonista assoluta è stata la musica. Uno spettacolo di alto livello quello offerto da cinque dei sei gruppi coinvolti nell’iniziativa alle oltre 200 persone presenti (i Resando non hanno potuto partecipare all’evento per motivi professionali), coinvolgente ed emozionante. Sempre frizzanti i Nibraforbe, con la soave voce di Anna Berloffa a spiccare in canzoni come “Andrea” o “Domenica”. Buona la performance di Gio_veNaLe, con un set elegante ed effetto che unisce la voce e l’elettronica alle immagini innovative del visual artist Hyper!Ion. E “Supertizione” e “Pianoforte” sono davvero due pezzi nuovi di gran rilievo. È stata poi la volta dei primierotti Next Point, carichi ed energici come sempre. Ma sembravano addirittura avere una marcia in più venerdì sera e il loro concerto è stato arricchito dalla presentazione in anteprima in Trentino (non in Brasile) del loro inedito “Emicrania”. A seguire, i giovanissimi Bob and the apple hanno deliziato il pubblico di Trento con uno spettacolo eccezionale, galvanizzati dall’uscita del loro album “Rouge Squadron”, che è stato messo in vendita per la prima volta. E per finire in bellezza lo show di Anansi, che ha visto la platea del teatro alzarsi in piedi a ballare al ritmo di brani come “Still”, “La realtà” o “Il sole dentro”, a dimostrazione che il grande reggae è sempre una garanzia, a Trento come in Sudamerica.



Foto di Silva Rotelli (Nella foto: Anna Berloffa dei Nibraforbe)
Video di Matteo Scotton (Riprese di Marco Menestrina e Matteo Scotton)
Testo di Serena Bressan

Radio universitarie

Login utente

Powered by

coopmercurio