Laurea in Musicologia: un futuro euroregionale

Laurea in Musicologia: un futuro euroregionale

di Nicola Pifferi

Sarà una LM-45, nel linguaggio del MIUR, la nuova laurea magistrale in Musicologia interateneo tra l'Università degli Studi di Trento e la Libera Università di Bolzano (Freie Universität Bozen). Il nuovo corso di studi, che partirà con l'anno accademico 2016-2017 in collaborazione tra il Dipartimento di Lettere e Filosofia di unitn e la Facoltà di Scienze della Formazione di unibz, si colloca nel più ampio progetto di collaborazione euroregionale tra i tre atenei di Trento, Bolzano e Innsbruck. Come la maggior parte delle lauree dell'Euregio, anche questa sarà trilingue, con un primo anno, in inglese, a Bolzano.

Il percorso si basa su un modello all'avanguardia e innovativo, soprattutto nel panorama italiano, grazie anche ai rapporti con l'ateneo enipontino, che si stanno ancora definendo a causa di una normativa complicata. Innovazione che parte proprio dal trilinguismo, essendo questa la prima laurea trilingue in musicologia.

Due saranno i percorsi di specializzazione disponibile: uno di filologia, più classico, con il curriculum in Storia e Critica dei Testi Musicali (in italiano a Trento), e uno di pedagogia e comunicazione musicale con il curriculum Metodologia della Comunicazione e dell'Educazione Musicale (Musikvermittlung, in italiano e tedesco a Bressanone), pensato principalmente per i giovani laureati in comunicazione e formazione di unibz.

Per l'ammissione è previsto, come indicato dal Manifesto degli Studi, un colloquio personale e un controllo delle competenze linguistiche dei candidati: è richiesta un livello C1 in una delle tre lingue ufficiali, uno B2 in un'altra, mentre è possibile essere completamente digiuni della terza.

Maggiori informazioni:

Immagine: Orchestra Haydn Orchester

Disponibile in inglese.

Altro su Sanbaradio

Scegliere il proprio cammino universitario a Trento e Bolzano è più semplice grazie alla "Settimana di orientamento alla scelta universitaria".
Sempre sui treni del Brennero, il professor Euregio si sposta tra gli atenei di Trento, Bolzano e Innsbruck. Un esempio di mobilità nel mondo della didattica e della ricerca.
Comunicato alla fine dell'undicesima Giunta dell'Euregio, il Master di II livello ha l'obiettivo di formare una classe dirigente trilingue eroregionale di carattere Europeo.
Non si è parlato solo di tradizione e cultura a Pergine per la Festa dell'Egregio 2017, ma anche del futuro universitario della regione.

Radio universitarie

Login utente

Powered by

coopmercurio