Il Parkour: la danza che invade le città

Intervista a Erik Kaiel

Il Parkour: la danza che invade le città

di Cristina Degli Agli

Nato come percorso per l’ addestramento militare, dove ci si  muove da un punto all'altro nella maniera più efficiente e veloce possibile, il parkour , oggi, è diventato una vera e propria disciplina e sta prendendo sempre più piede grazie ai numerosi videoclip che gli appassionati di questo fenomeno pubblicano sui canali web.

Il parkour, letteralmente percorso, è una disciplina che dalla Francia si è estesa al mondo, dove gli atletici performer conducono il pubblico, incredulo, alla scoperta di inaspettati scorci cittadini, attraverso salti, volteggi, scalate, equilibrismi al limite della gravità e della velocità. 

Possiamo definire il parkour una sorta di ginnastica in cui si impara a saltare gli ostacoli sfruttando le strutture cittadine come muri, muretti, ringhiere, reti di recinzione e così via.

Ai microfoni di Sanbaradio, Erik Kaiel coreografo di Parkour, parla di questa “acrobatica” disciplina nelle vie delle città del mondo.

 
Puoi embeddare il player utilizzando il codice qui sotto: 

Altro su Sanbaradio

Linguaggio universale che avvicina i giovani
Come l'artista si rapporta con il pubblico?
Che tipo di relazione sussiste tra danza e digitale?
Dopo un inizio d’attività in grande stile, il centro polifunzionale si metterà principalmente al servizio dell’Opera Universitaria di Trento e degli studenti universitari.

Radio universitarie

Login utente

Powered by

coopmercurio