Europhonica - 02x03

EU Researchers Night

Europhonica - 02x03

Terza puntata della seconda stagione di Europhonica, in diretta su tutte le radio del circuito RadUni: main theme è l’European Researchers Night.. ma saranno davvero tanti i temi affrontati in questa puntata a partire dalla già citata #ERN16, all’European Contest For Young Scientist 2016 vinto da Valerio Pagliarini, passando per la campagna del fertility day, il modo in cui la Commissione tratta il deficit di bilancio nel caso del Belgio, della Germania o della Francia. Ma parleremo anche delle misure di contrasto alla criminalità organizzata in UE, del futuro dell’Ukip e chiuderemo con le immancabili EU Skills.. Tutto questo in poco meno di un’ora. Come è possibile? Grazie al team di RadUni che vi raccontano l’Unione Europea in tutte le sue sfumature.

Partendo dalla Notte Europea dei Ricercatori (o meglio dalle notti al plurale) dei veri e propri eventi dedicati alla scienza e all’apprendimento attraverso il gioco, cercheremo di scoprire come la Commissione Europea nell’ambito delle Marie Sk?odowska-Curie Actions sostiene il progetto, con l’obiettivo di promuovere le carriere dei ricercatori in Europa.

Abbiamo parlato più volte all’interno di Europhonica #IT di come l’UE consideri l’innovazione come il cardine della strategia per favorire la crescita e creare occupazione. Non stupisce quindi il fatto che i paesi dell’UE debbano investire, entro il 2020, almeno il 3% del proprio PIL in R&S (di cui l’1% di finanziamenti pubblici e il 2% di investimenti privati).

In questo modo dovrebbero esser creati 3,7 milioni di posti di lavoro ed un aumento annuo del PIL di circa 800 miliardi di euro. L’UE, attraverso questa e similli azioni sceglie di intervenire direttamente per cercare di contenere gli ostacoli che impediscono alle idee di arrivare sul mercato: alcuni esempi possono essere la mancanza di finanziamenti, la frammentazione dei sistemi di ricerca e dei mercati, un uso insufficiente degli appalti pubblici per promuovere l’innovazione e il ritardo nella definizione di standard comuni. Ma intende perseguire l’obiettivo anche attraverso la creazione di un unico Spazio europeo della ricerca, nel quale i ricercatori potranno lavorare in qualsiasi paese dell’UE e beneficiare di un’accresciuta cooperazione internazionale.

Ecco che quindi LaserWan, l’idea di un 16enne italiano, Valerio Pagliarini, premiata allo European Union Contest for Young Scientists potrebbe spingerlo da grande a fare ricerca in Europa. In cosa consiste la sua idea? Un interessante tentativo di superare il digital divide e portare ovunque la connessione veloce.

E se mai vi viene da pensare a quanto la ricerca scientifica e i suoi frutti siano ormai entrati a far parte della nostra vita quotidiana (ad esempio grazie all’invenzione del telefono, della radio, dei vaccini ma anche di tante altre scoperte) e abbiano rivoluzionato il nostro stile di vita, basti pensare alle tecniche di riproduzione medicalmente assistita, ossia l’insieme di tutti quei trattamenti per la fertilità utilizzati per aiutare il concepimento in tutte le coppie, laddove questo non possa riuscire spontaneamente. Chissà se vi sarete fermati a riflettere sulla recente campagna di comunicazione del Ministero della Salute sul Fertility Day? Ebbene nella puntata di oggi si è parlato anche di come i vari stati europei concepiscono le strategie comunicative a sostegno della natalità.

Il team di Eruophonica è anche andato alla scoperta di cosa l’UE abbia fatto e cosa stia facendo per combattere il terrorismo e la criminalità organizzata negli Stati membri e si è interrogato sull’atteggiamento della Commissione Europea nel far rispettare i parametri macroeconomici alla base dei Paesi dell’Unione economica e monetaria (che come tutti ormai sapranno sono il rapporto debito/PIL, il rapporto deficit/PIL, il tasso di inflazione, il tasso di crescita (del PIL reale) e il tasso di disoccupazione (in rapporto alla forza lavoro). Paesi come Belgio, Francia o Germania ricevono lo stesso trattamento?

Troverete questo e molto altro ancora nel podcast di questa prima puntata della seconda stagione di Europhonica.

CONTENUTI:

FOCUS SU: European Researchers Night 2016 (A.Molteni)

FOCUS SU: European Union Contest for Young Scientists (S. Fasanella)

FOCUS SU: Communication campaigns Fertility Day nell’UE (N.Pifferi)

FOCUS SU: UE: contrasto alla criminalità organizzata (E.Fratto)

FOCUS SU: Commissione: due pesi e due misure per il rispetto dei parametri macroeconomici? (F.Cafarelli)

FOCUS SU: Qual’è il futuro dell’Ukip? (G.Ricozzi)

EU SKILLS: bandi, stage e occasioni formative in EU (S.Penge)

Altro su Sanbaradio

Si parla di leadership questa settimana a Europhonica. Merkel & Hollande: forti in Ue ma deboli nei loro Paesi?
Si parla, di nuovo, di Brexit a Europhonica! Ma anche di lavoro e dell'industria musicale europea.
Parliamo di Regno Unito, di stabilità, del Premio del cittadino europeo e della proposta di regalare un viaggio InterRail ai diciottenni EU.
Si parla di Security Strategy, di General Budget e di Youth Strategy nella settima puntata della seconda stagione di Europhonica.

Radio universitarie

Login utente

Powered by

coopmercurio