E la Notte dei Ricercatori?

E la Notte dei Ricercatori?

Da alcuni anni il rientro a Trento al termine delle più o meno lunghe ferie estive era allietato, verso la fine di settembre, da un evento in grado di (ri)animare il centro città in modo intelligente, divertente e, perché no, educativo. Stiamo parlando della Notte dei Ricercatori, la festa del mondo della ricerca fortemente voluta dalla Commissione Europea sin dal 2005.

Era un’occasione unica per vivere l’università (e i vari Enti di ricerca) in un modo diverso e conoscere da vicino chi ci lavora e quali progetti porta avanti in una notte, ricchissima di eventi collaterali, in cui il meglio dell’accademia era finalmente a portata di mano. E allora ingegneri e fisici conducevano esperimenti tra il pubblico, giuristi si scoprivano attori e mettevano in scena processi simulati, sociologi ed economisti illustravano e commentavano dati e statistiche e così via. Come mai ne parliamo al passato? Perché quest’anno, incredibilmente, Trento non ospiterà la Notte dei Ricercatori. Il nostro capoluogo, infatti, non rientra nell’elenco di 22 città che sono riuscite a “strappare” il finanziamento europeo per l’organizzazione della manifestazione (a differenza della vicina Bolzano) e, considerando il periodo storico economicamente complicato, non sono state avanzate proposte alternative.

Questa notizia fa il paio con la decisione dell’anno scorso, non da tutti condivisa e apprezzata, di trasferire la sede dell’evento nel quartiere delle Albere a scapito della splendida cornice di Piazza Duomo e delle stesse sedi universitarie, tra cui la nuovissima Facoltà di Lettere di via Gar. Naturalmente verificheremo se all’ultimo momento l’amministrazione provinciale o gli altri Enti coinvolti troveranno il modo di correre ai ripari; resta però l’amarezza nel constatare la poca attenzione e riconoscenza rivolta a quello stesso mondo della ricerca che, con grande impegno e (spesso) pochi fondi, contribuisce regolarmente a posizionare l’Università di Trento ai primi posti delle classifiche nazionali e internazionali, con tutto ciò che ne deriva in termini economici e d’immagine.

Seguiremo gli sviluppi e vi terremo aggiornati; per ora vi segnaliamo che il MUSE, il Museo delle Scienze, hai in programma l’appuntamento “Dietro le quinte della ricerca” previsto per venerdì 26 dalle 17 alle 24.

 

 

V. Clemente

 

foto: http://nottedeiricercatori.fbk.eu/ per l'edizione trentina del 2013

Altro su Sanbaradio

Torna la Notte dei Ricercatori!
Tutti al nostro stand per diventare speker radiofonici!
Torna il 28 settembre, in contemporanea con altre 52 città italiane, la Notte dei Ricercatori.
Necessità da soddsfare e... luoghi deserti da riempire

Radio universitarie

Login utente

Powered by

coopmercurio