De Gasperi e il Trentino

De Gasperi e il Trentino

di Lorenzo Zaccaria

Lunedì è stata ufficializzata una donazione da parte della figlia di Alcide De Gaspari, Maria Romana, alla città di Trento. Sono stati donati diversi oggetti che testimoniano non soltanto la figura storica del padre ma anche il suo stretto legame con la regione e il territorio.

Per l’occasione è stata allestita la mostra “Alcide De Gasperi, la mostagna, il Trentino” a palazzo Thun aperta da oggi fino al primo di luglio.

Come è stato detto durante l’inaugurazione della mostra, raccogliere cimeli non è soltanto un’operazione nostalgica ma offrire lo spunto d’ammirazione nei confronti di una persona che ha fatto la storia del Trentino, dell’Italia e dell’Unione Europea e sicuramente Alcide De Gasperi è questa persona.

Proprio per questa sua doppia natura è importante: sì ancorato al Trentino (e infatti proprio nella città di Trento incomincia la sua carriera politica nel 1909) ma mai chiuso da confini provinciali; al contrario anzi sempre aperto al Continente intero e a quella comunità europea che ha contribuito a fondare. E questo vuole essere testimoniato dalla donazione che manifesta grazie alla sua copia della Costituzione Italiana un De Gasperi istituzionale, repubblicano, ma c'è anche un De Gasperi più umano e vicino al territorio, che non va assolutamente dimenticato e viene testimoniato ad esempio dalla sua tessera d’iscrizione alla SAT e da diverse fotografie.

img source: degasperitn.it

Altro su Sanbaradio

Quale modo migliore per conoscere l'arte contemporanea che non la voce di una delle sue più importanti collezioniste?
La storia degli uomini delle immagini
La mostra temporanea al Museo di Scienze Naturali dell’Alto Adige è aperta ancora fino al 25 febbraio 2018
Le iniziative dell'Università di Trento per riflettere e non dimenticare un disastro ancora attuale.

Radio universitarie

Login utente

Powered by

coopmercurio