Abbonamento di libera circolazione per universitari.

Tutto quello che c'è da sapere riguardo il nuovo progetto per l'abbonamento ai servizi trentini, ora accessibili ad un prezzo ristretto.

Abbonamento di libera circolazione per universitari.

di Fiamma Rodi

Si è parlato molto negli ultimi tempi del progetto dell'Università di Trento e della Trentino Trasporti che riguarda la circolazione con trasporto urbano ed extraurbano degli studenti.
In questo articolo vi mostreremo tutti gli step per ottenere questo abbonamento molto conveniente.

Dal 1 di Settembre 2017 gli iscritti ufficialmente a UniTrento nell'a.a. 2017-2018 potranno usufruire di una nuova tariffa agevolata per un abbonamento annuale su tutto il territorio della Provincia di Trento.

Chi può aderire?
Il servizio è accessibile a studenti e studentesse iscritti a:
-Lauree e Lauree Magistrali a ciclo unico
-Lauree magistrali e specifiche
-Lauree ante DM 509/99
-Dottorati
-Master di I e II livello

Potranno aderire all'abbonamento extraurbano anche studenti "in attesa di laurea" (che non rinnovano l'iscrizione all'anno accademico attuale) oppure agli iscritti a corsi di studio interateneo.

Quali sono i servizi offerti?
La libera circolazione comprenderà:
-tutti i viaggi con le solite e varie modalità di trasporto già note agli studenti (bus, treno, funivia, corriere) con origine e destinazione all'interno della provincia di Trento.
-viaggi con corriere extraurbane su linee gestite da Trentino Trasporti oltre i confini territoriali.
-viaggi in treno anche con destinazione fuori dai confini territoriali (es. Trento-Bassano) limitatamente alla parte di viaggio che si svolge nel territorio trentino

Quali servizi sono inclusi nel progetto?
-servizi urbani ed extraurbani di Trentino Trasporti esercizio SpA
-Ferrovia Trento-Malè
-Ferrovia della Valsugana tra Trento e Primolano
-Ferrovia del Brennero tra Borghetto e Mezzocorona/Ora
-Funivia Trento-Sardagna

Sono esclusi i treni ES (EuroStar), EC (EuroCity), IC (InerCity) ed Espressi.

Come aderire al progetto?
Vi porremo secondo comodi punti tutte le tappe da effettuare per poter accedere al vostro abbonamento:

1. Immatricolarsi o rinnovare l'iscrizione all'anno accademico 2017-2018, cui unico passaggio sarebbe quello di aver pagato la prima rata delle tasse universitarie.
In caso di studenti con domanda di borsa di studi: concludere la Domanda online e versare 16 euro dell'imposta di bollo.

2. Compilare la Domanda di adesione alla libera circolazione, che trovate sul sito dell'università. Avete anche la possibilità di scaricare l'app per smartphone OpenMove con cui potete risparmiarvi anche i 4 euro di costo fisso della tessera.

3. Pagare il contributo.
Completata la domanda vi arriveranno per posta elettronica le coordinate del bollettino MAV da 50 euro.

4. Attivare l'abbonamento, entro pochi giorni dal pagamento verrete avvisati tramite un altro messaggio sul vostro indirizzo email di UniTrento con le istruzioni per attivare il progetto di libera circolazione e compiere gli ultimi passaggi.

Per altri dettagli vi basterà andare sul sito infostudenti.unitn.it e cercare le informazioni riguardanti la libera circolazione.

Aspettando perciò l'inizio del nuovo anno accademico tra un misto di preoccupazione per la sessione autunnale e di tristezza per il veloce finire dell'estate, guardiamo quindi a questo progetto vantaggioso come un problema in meno di cui occuparsi e a noi non resta che augurarvi un buon viaggio.

Altro su Sanbaradio

Nuove corse collegano Sanbàpolis con il centro città, anche la sera!
Pubblicato il bando per le collaborazioni degli studenti. Vi aspettiamo a Sanbaradio
Da settembre per gli studenti universitari diventerà più facile ed economico spostarsi: 50 euro all'anno per tutto il territorio provinciale.

Radio universitarie

Login utente

Powered by

coopmercurio