“A Trento mancano spazi”. Occupata l’ex mensa in via XXIV maggio

“A Trento mancano spazi”. Occupata l’ex mensa in via XXIV maggio
Ha preso il via questa mattina all’alba l’occupazione dell’ex mensa XXIV maggio da parte di un gruppo di studenti riuniti sotto il nome di Refresh Lab, che si definisce “uno spazio di aggregazione in grado di trasformare le passioni tristi di una vita precaria in pratiche del comune, in percorsi costituenti di costruzione di un nuovo Welfare, modellato su bisogni e desideri di tante e tanti”.

“Le aule studio sono già piene e non siamo ancora in periodo di esami, per non parlare delle mense, sempre sovraffollate – spiegano Jacopo e Joseph, illustrando le ragioni che hanno motivato la scelta di occupare, aggiungendo poi - Vogliamo creare un luogo in cui trovarsi e discutere, qualcosa che vada oltre il semplice aperitivo”.

Da parte dell’Opera Universitaria di Trento per il momento ci sono stati segnali di apertura. Questa mattina l’ente, nella figura del presidente Zuelli, ha incontrato i ragazzi, e un altro incontro è previsto domani per trovare un accordo sull’uso dei locali della mensa, vuoti dallo scorso agosto

Nel frattempo i ragazzi di Refresh Lab restano all’interno dell’ex mensa, pur senza riscaldamento, e lavorano per allestire lo spazio in vista dell’assemblea pubblica, fissata per domani alle 19.00.

 

Radio universitarie

Login utente

Con il supporto di

Powered by

coopmercurio