referendum

Il gioco delle parti - Referendum: quesiti di merito o fine politico?

 A pochi giorni dai referendum del 12 e 13 giugno, la campagna dei promotori a favore dei quattro SI ai quesiti su acqua pubblica, nucleare e legittimo impedimento entra nel vivo; eppure, al di là della materia sulla quale i cittadini sono chiamati ad esprimersi, la consultazione sembra essere investita da un valore politico che rappresenta sempre un'arma a doppio taglio quando si parla di referendum. La volontà di mandare a casa Berlusconi, per certi versi, sembra prevalere sulla discussione di merito e l'informazione ne risente a tal punto che difficilmente si sentono analisi relative alla legge attuale e a ciò che cambierebbe in caso di vittoria dei sì nei quattro quesiti. Per fare un po' di luce e presentare anche le ragioni di chi voterà NO, soprattutto in relazione ai quesiti sull'acqua, ne parliamo con Annalisa Chirico (Radicali Italiani) e Jacopo Zannini (Sinistra, Ecologia e Libertà).

Referendum popolare - Raggiunto il quorum

Quorum raggiunto e voto quindi valido per i 4 referendum popolari 2011.

I quesiti si riferiscono a:
Referendum n°1 –  scheda di colore rosso
Modalità di affidamento e gestione dei servizi pubblici locali di rilevanza economica. Abrogazione.
Il quesito prevede l’abrogazione delle norme che attualmente consentono di affidare la gestione dei servizi pubblici locali a operatori privati.
 

Referendum n°2  - scheda di colore giallo
Determinazione della tariffa del servizio idrico integrato in base all’adeguata remunerazione del capitale investito. Abrogazione parziale di norma.
  1. [audio-player]
    [audio-length]

Rocco non si astiene. MAI. - Spot progresso in occasione dei referendum del 12 e 13 giugno

 Un simpatico invito alla partecipazione democratica in occasione dei referendum del 12 e 13 giugno da parte di Sanbaradio per tutti i suoi ascoltatori.

Il gioco delle parti - Lavoro, precariato, sindacati: le sinistre a confronto

 Le tematiche legate al mondo del lavoro sono, forse, il terreno decisivo sul quale si può decretare il successo o meno di una legislatura. Eppure, quando si potrebbe pensare alle difficoltà di una maggioranza di governo di fronte a diverse sensibilità politiche, in realtà le principali divergenze compaiono nell'opposizione e in particolar nel mondo della sinistra e dei sindacatiCGIL ormai sempre meno in accordo con CISL e UILPD diviso di fronte al caso Mirafiori e sinistra estrema fuori dal parlamento nonché in difficoltà nel rincorrere il voto degli operai: in questo panorama la crisi miete vittime, il mondo del lavoro si trasforma, i riformisti all'interno del centrosinistra inseguono Marchionne e ciò che emerge è solo una grande confusione, trasmessa poi agli elettori.
Per cercare di fare il punto sull'argomento, mettiamo a confronto le due anime principali della sinistra. In studio Alessandro Briganti (giovani del Partito Democratico) e Francesco Capodanno (responsabile provinciale dei giovani comunisti - rifondazione e delegato sindacale della corrente "La CGIL che vogliamo").

Il gioco delle parti - Libertà di incoscienza: i temi etici scomparsi dal dibattito politico

 
Due anni fa, il 9 febbraio 2009, moriva in una clinica di Udine Eluana Englaro, in seguito alla richiesta della sua famiglia di interrompere il trattamento che, da 17 anni, la teneva in vita in uno stato di coma irreversibile. Da quel caso, la politica difficilmente ha affrontato i temi etici preferendo la soluzione della cosiddetta "libertà di coscienza" ma, di fatto, orientando le attenzioni verso altre problematiche. Al gioco delle parti invece se ne parla e lo si fa con Fiammetta Balestracci (ricercatrice della Fondazione Bruno Kessler in storia contemporanea sui temi della storia della famiglia, degli anni '70 e degli studi di genere) e con Giuliano Guzzo (coordinatore dei giovani del Movimento per la Vita di Trento). A metà della puntata, lo spot a favore dell'eutanasia trasmesso sulle reti Rai dall'associazione Luca Coscioni con quello che venne definito "un colpo di mano".

Radio universitarie

Login utente

Con il supporto di

Powered by

coopmercurio