pubblico

"Pensa Musicale": portiamo a un pubblico vario musica di qualità

L'intervista al prof. Marco Uvietta sul suo nuovo progetto

Marco Uvietta, docente di musicologia e storia della musica all'Università degli Studi di Trento, ci spiega il progetto "Pensa Musicale".
"Pensa Musicale": portiamo a un pubblico vario musica di qualità

Arriva il progetto Pensa Musicale: quattro incontri di dialogo e approfondimento per parlare di musica.

L’idea del progetto da cosa deriva? Si rifà sulla falsa riga di Chi ha paura del Novecento o è proprio un progetto inedito?

Puoi embeddare il player utilizzando il codice qui sotto: 

Tournée da Bar. Il teatro torna alle sue origini

Tournée da Bar. Il teatro torna alle sue origini
Tourné da Bar è un progetto audace e innovativo che vuole portare la cultura nei luoghi caratteristici della quotidianità

di Lorenzo Caoduro

 

Fabuleus. Una Dichiarazione d'amore all'Y Festival

Fabuleus. Una Dichiarazione d'amore all'Y Festival
La compagnia fABULEUS porta in scena uno spettacolo toccante, elettrizzante, ma soprattutto emozionante

di Lorenzo Caoduro

Il ruolo del pubblico negli spettacoli di danza

Intervista a Valeria Frabetti

Come l'artista si rapporta con il pubblico?
Il ruolo del pubblico negli spettacoli di danza

di Cristina Degli Agli

Analizzare la categoria del “Pubblico” implica una certa cautela di approccio, dovuta alla sua complessa identità.

Puoi embeddare il player utilizzando il codice qui sotto: 

Assillo, ciao, grazie: ma di cosa stiamo parlando?

Personale riflessione su un polverone pubblico

Assillo, ciao, grazie: ma di cosa stiamo parlando?
Personale riflessione su un polverone pubblico

 

Tutta mia la città. L'intervista.

Federico Zappini ai microfoni di Sanbaradio

Tutta mia la città. L'intervista.
Davide intervista Federico Zappini, organizzatore del Festival che per una settimana anima via Suffragio

 

Da dove arriva il nome del Festival?

Il nome del festival è evidentemente uno scherzo...il ricordare una canzone, un ritornello che rimane comunque in testa e utilizzarlo per veicolare un messaggio.

E quale è il messaggio profondo di “Tutta mia la città”?

Tutta mia la città.

Via del Suffragio cambia prospettiva

Tutta mia la città.
Un festival che è un invito a socializzare, a condividere, stare insieme, abitando una strada e rivedendola da nuove prospettive.

 

Condivisione, scambio, socialità, dialogo, comunità. Queste sono solo alcune delle parole chiave che hanno costruito il progetto di “Tutta mia la città”, il festival che da lunedì 15 fino a sabato 20 settembre, reinterpreta l'idea di spazio pubblico e lo fa nella centralissima Via del Suffragio.

Radio universitarie

Login utente

Powered by

coopmercurio