"Palazzi Aperti. I municipi del Trentino per i beni culturali”

"Palazzi Aperti. I municipi del Trentino per i beni culturali”

di Nicola Pifferi

Dal 13 al 15 maggio arriva la tredicesima edizione di “Palazzi Aperti. I municipi del Trentino per i beni culturali”. L'ormai consueto appuntamento coinvolgerà 70 comuni del Trentino, coordinati dal Comune di Trento, con il supporto della Provincia.

Lo scopo dell’iniziativa è quello di avvicinare sempre più i cittadini ai beni culturali. Oltre al compito di tutela e conservazione svolto dalle istituzioni, la collettività deve essere consapevole e partecipe nella salvaguardia di un patrimonio che è una delle nostre principali ricchezze.

Tema di quest’anno: "Trento-Trient: la città a metà strada tra Italia e Impero”. In questi due giorni saranno, infatti, aperti al pubblico diversi luoghi sacri/storici e palazzi che rappresentano la duplice identità della città che, per la posizione geografica e per le vicende storiche, nel corso dei secoli, è stata punto d’incontro e di connessione tra il mondo italiano e austrungarico. 

Saranno aperti al pubblico gli appartamenti di Matteo II Thun a Palazzo Thun, nonché il madruzziano Palazzo delle Albere. Verranno effettuate delle visite guidate a Palazzo Geremia, alla Cappella Sant'Adalberto e a Villa Margon.

Novità rispetto alle edizioni precedenti sono le visite guidate itineranti:

• alla scoperta del quartiere tedesco, con un viaggio tra le antiche botteghe e le osterie presenti in via Suffragio fino a giungere alla Chiesa di S. Pietro e Paolo e l'adiacente chiesetta di S. Anna;

• partendo da Cappella Vantini di Palazzo Thun, legata sempre alla figura di Matteo II, che ospita una importante mostra delle opere dello scultore Andrea Malfatti, si arriverà al Cimitero monumentale, luogo che conserva molti monumenti funerari e i Monumenti ai caduti della I guerra mondiale di entrambe le etnie, che idealmente uniscono presente italiano e passato austro-ungarico, ribadendo il ruolo paradigmatico di Trento-Trient, che rese il capoluogo città di frontiera.

Inoltre, nel progetto verranno coinvolti i giovani con una serie di visite guidate a Villa Margon di Ravina, realizzate dagli studenti del Liceo Artistico “A. Vittoria” e coordinate dai Servizi educativi del Castello del Buonconsiglio.

La partecipazione alle visite guidate richiede la prenotazione obbligatoria. È possibile prenotarsi presso l’Azienda per il Turismo Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi - via Manci, 2 – tel. 0461 216000. (aperto tutti i giorni dalle ore 9 alle ore 19). Le visite sono a pagamento: € 5 adulti, ingresso gratuito per bambini e ragazzi fino a 18 anni e disabili con eventuale accompagnatore.

L'Amministrazione comunale metterà a disposizione un servizio di bus navetta per raggiungere Villa Margon con partenza dal parcheggio nelle vicinanze della Chiesa parrocchiale di Ravina (Sabato 14 maggio alle ore 9.00 e alle ore 10.30).

Altro su Sanbaradio

Dal 5 maggio la Libera Università di Bolzano protagonista della prima edizione del "Festival della Sostenibilità".
L'undicesima edizione del Festival dell'Economia torna quest'anno dal 2 al 5 giugno. Conferenze e tantissimi appuntamenti per ragionare attorno al tema: "I luoghi della crescita".
L'OltrEconomia Festival si presenta come una risposta partecipata ai problemi economici e non.
Dal 20 maggio al 5 giugno otto pianoforti saranno messi a disposizione in diverse vie del centro di Trento.

Radio universitarie

Login utente

Powered by

coopmercurio