Le giornate F.A.I. di primavera compiono 25 anni

Le giornate F.A.I. di primavera compiono 25 anni

di Lorenzo Caoduro

Dal 1975 il F.A.I. (Fondo Ambiente Italiano) si è impegnato, senza scopo di lucro, nella tutela, nella salvaguardia e nella valorizzazione del patirmonio artistico e naturale italiano, attraverso il restauro e l'apertura al pubblico di beni storico artistici o naturalistici, ricevuti per donazione, erdità o comodato. Nel 1977 Emanuela Cstelbarco ha donato al F.A.I. Castel Avio e la fondazione si è occupata della sua manutenzione e del suo restauro. Il castello così è diventato il primo bene gestito dall'ente di volontariato. Nel corso degli anni si sono susseguiti gli interventi in tutta la penisola, e 29 sono i beni interamente gestiti dal Fondo Ambiente Italiano.

Le giornate F.A.I. di primavera nascono nel 1993, con lo scopo di aprire a tutti gli italiani le porte di luoghi chiusi al pubblico e mai visti prima. L'evento unico e innovativo si ripete di anno in anno durante il primo week-end di primavera, coinvolgendo dal 1996 un progetto di "apprendisti ciceroni", 200 ragazzi volontari addetti alle visite guidate all'interno dei siti aperti; oggi sono circa 35000.  Inizialmente vengono aperti 200 luoghi in 200 comuni italiani, si cresce fino a quota 500, e nel 2010 i visitatori sono oltre mezzo milione.

In 24 edizioni 9 milioni di italiani hanno partecipato alle giornate di primavera, quest'anno, il 25 ed il 26 Marzo, il Fondo Ambiente Italiano vuole festeggiare la 25° edizione di questo grande evento invitando tutte le persone a visitare i luoghi aperti in tutta Italia. In particolar modo a Civezzano (TN) sarà aperto Castel Telvana, la chiesa arcipretale di Santa Maria Assunta, la chiesa di Santa Maria Assunta, il parco del castello e la vecchia canonica; a Daiano (TN) la chiesa di San Tommaso, l'ex Colonia Pavese ed il sentiero del bosco nascosto; a Commezzadura (TN) Casa Rossi e la chiesa di San Giuseppe; a Bolzano invece Palais Rottenbuch sede della Soprintendenza dei Beni Culturali. 

Queste giornate sono l'occasione unica ed irripetibile per poter assaporare un pezzo del territorio italiano poco conosciuto, per tornare a sorridere ed emozionarsi di fronte a piccoli gioielli nascosti e ben custoditi, ricordando sempre che "la cultura è l'unico bene dell'umanità che, diviso fra tutti, anziché diminuire diventa più grande".

Per maggiori info
Immagine: Fondo Ambiente Italiano (F.A.I.)

Altro su Sanbaradio

Arte, musica e aperitivo. Tutto nello stesso luogo. Un'idea originale per trascorrere il preserata del venerdì in compagnia dell'arte e della cultura.
Davide intervista Federico Zappini, organizzatore del Festival che per una settimana anima via Suffragio
Una delle più grandi mostre italiane che ragiona sul tema della guerra, in occasione della commemorazione per i Cento anni dallo scoppio del primo conflitto mondiale.

Radio universitarie

Login utente

Powered by

coopmercurio