Podcast:Il Gioco delle Parti

Il gioco delle parti - Cambiare regime? L'Occidente di fronte alle dittature

 

Che la politica estera si misuri fra idealismo e realismo è cosa risaputa. Non è semplice, però, prevedere tutte le conseguenze delle azioni intraprese a livello diplomatico, commerciale e politico con altri Stati non democratici, specie quando lo scenario geopolitico muta così rapidamente come nel caso delle rivolte che agitano il Maghreb. Così, un po' a sorpresa, si nota che nel Medio Oriente uno degli Stati più stabili è l'Iraq, mentre i Paesi ritenuti più affidabili dall'Occidente come Egitto, Tunisia e Libia hanno subìto o stanno subendo delle rivoluzioni. Nel caso della Libia, poi, si misurano gli ultimi anni, se non decenni, di politica estera italiana sia con governi di centrosinistra che di centrodestra. Senza dimenticare il problema legato all'immigrazione clandestina che, di fronte a guerre o crisi, cresce in maniera esponenziale. Da cosa nasce questa sollevazione popolare? Voglia di libertà o ragioni economiche? Cosa devono fare l'Occidente, l'Europa e in particolar modo l'Italia di fronte alle rivolte nel Maghreb? Ne parliamo con Elisabetta Bozzarelli (Partito Democratico e direttrice di Acav) e Andrea Asson (Giovane Italia - Il Popolo della Libertà).
27:18 minutes (25 MB)

Il gioco delle parti - L'ora del Tea: contro le tasse per riformare un sistema


 Le tasse sono, forse, l'argomento più spinoso quando economia e politica si intrecciano o anche solo si trovano a dialogare. Dalle famose parole dell'ex ministro dell'economia Tommaso Padoa Schioppa, secondo il quale "Le tasse sono una cosa bellissima", siamo passati da una crisi finanziaria nella quale i liberisti venivano additati come responsabili salvo poi non poter essere più sicuri di tale istanza. Nel mentre, coloro che si battono contro le tasse e contro l'invadenza dello Stato non hanno perso vigore e, anzi, hanno dato vita ad un movimento (il Tea Party) che, pur con notevoli differenze, si è radicato negli Stati Uniti d'America come partito e lo sta facendo in Italia come movimento di opinione. Al gioco delle parti ne parliamo con David Mazzerelli, coordinatore del Tea Party Italia e con Ivan Bonvecchio, presidente del gruppo Giovani Imprenditori Artigiani dell'Associazione Artigiani e Piccole Imprese della Provincia di Trento.
33:04 minutes (30.27 MB)

Il gioco delle parti - Libertà di incoscienza: i temi etici scomparsi dal dibattito politico

 
Due anni fa, il 9 febbraio 2009, moriva in una clinica di Udine Eluana Englaro, in seguito alla richiesta della sua famiglia di interrompere il trattamento che, da 17 anni, la teneva in vita in uno stato di coma irreversibile. Da quel caso, la politica difficilmente ha affrontato i temi etici preferendo la soluzione della cosiddetta "libertà di coscienza" ma, di fatto, orientando le attenzioni verso altre problematiche. Al gioco delle parti invece se ne parla e lo si fa con Fiammetta Balestracci (ricercatrice della Fondazione Bruno Kessler in storia contemporanea sui temi della storia della famiglia, degli anni '70 e degli studi di genere) e con Giuliano Guzzo (coordinatore dei giovani del Movimento per la Vita di Trento). A metà della puntata, lo spot a favore dell'eutanasia trasmesso sulle reti Rai dall'associazione Luca Coscioni con quello che venne definito "un colpo di mano".
40:24 minutes (36.99 MB)

Il gioco delle parti - Bunga vita al re: Berlusconi di fronte a pubblico e privacy

 

E' finalmente iniziata l'avventura de "Il gioco delle parti", il radio talk politico ideato e condotto da Andrea Bonetti che, ogni settimana, darà voce ai giovani impegnati in politica e nella società civile attraverso dibattiti e approfondimenti.
La prima puntata, dal titolo "Bunga vita al re: Berlusconi di fronte a pubblico e privacy", propone un confronto sul tema del momento fra Alessandro Iavicoli (TrentoAttiva, Meetup amici di Beppe Grillo) e Lorenzo Fellin (coordinatore della Giovane Italia - I giovani del Popolo della Libertà). In ogni puntata, circa a metà della trasmissione, c'è spazio per un contributo direttamente dal web; per la prima puntata un pezzo formidabile di satira politica.
39:51 minutes (36.5 MB)

Radio universitarie

Login utente

Powered by

coopmercurio