Presentato il progetto per l'area dell'ex Santa Chiara

Presentato il progetto per l'area dell'ex Santa Chiara

di Rebecca Sandri 

Negli ultimi giorni è stato presentato l'ultimo piano di lavoro per la rivalutazione dell'area ex Santa Chiara con il progetto Santa Chiara Open Lab.

L'obiettivo è quello di rivalorizzare l'area in maniera sostenibile. Sono stati finanziati 18 milioni di euro per un progetto di riqualificazione che comporti un coinvolgimento dei cittadini e delle associazioni trentine.

Data la marginalità sociale e il degrado edilizio, il fine è quello di intervenire su determinate aree che sono: l'ex Casa di Riposo, gli ex uffici della Civica di Trento (proprietà APSP Civica di Trento), l'ex Mensa S. Chiara, il parco e della chiesetta sconsacrata del Redentore su via San Giovanni Bosco.

Durante gli anni il complesso dell'area del Santa Chiara è stato utilizzato per diversi scopi, prima come ospedale per trasformarsi in sede universitaria, poi adibita a mensa e infine chiusa nel 2008. Gli architetti hanno cercato di rendere compatibile l'edificio principale con tutte le strutture attorno: il corpo centrale dell'edificio storico sarà l'atrio comune, all'interno ci sarà un urban center e la sede degli Ordini professionali degli ingegneri e degli architetti. Verrà poi ampliata la zona per fornire un' area ristoro. Inoltre sarà presente la sede del gruppo giovani e zone adibite a locali tecnologici.

In attesa degli inizi dei lavori il progetto è stato accolto in maniera positiva dalla comunità, che nei prossimi tre anni vedrà il costruirsi di questo nuovo progetto.

img. source: freeimages.com

Altro su Sanbaradio

Per la prima volta in Italia e a Trento il concorso di idee e innovazione. Iscrizioni aperte fino al 20 settembre.
Dopo il successo della scorsa edizione torna il 22 novembre l'appuntamento dedicato a scienza tecnologia e innovazione, e cerca nuovi speaker.
Chef stellati, ma anche ospiti dal mondo dello sport ai fornelli!

Radio universitarie

Login utente

Powered by

coopmercurio