THUNDERCAT il 27 novembre al teatro Santa Chiara

THUNDERCAT il 27 novembre al teatro Santa Chiara

di Lorenza Giordani

 

Lo scorso 27 novembre è stato Thundercat, alias Stephen Bruner, a salire sul palco di un teatro Santa Chiara gremitissimo di giovani per la rassegna Jazz’About.

Bassista abilissimo e amante del basso a sei corde, uno de tratti che meglio definiscono la personalità di Thundercat quale musicista è proprio la sua estrema versatilità. Grazie ad essa, il nostro musicista ha potuto spaziare dai Sucidial Tendencies (di cui è stato bassista ufficiale nei live per un po’) ad Erykah Badu, proprio a testimonianza della sua poliedricità.

Foto: Impattosonoro.it

Il suo talento si fa notare presto anche nell’hip hop, grazie al suo formidabile contributo all’album “To pimp a butterfly” di Kendrick Lamar, tra i dischi rap più importanti degli ultimi anni. Quest’ultimo però è stato anche un periodo di svolta e crescita personale per Thundercat, che con i suoi ultimi album  “The Golden Age Of Apocalypse” ed “Apocalypse” (rispettivamente del 2011 e 2013), per poi giungere all’ultimo “Drunk” del 2017, ha riscosso notevole successo, anche tra la critica, raffinando le doti di scrittura testuale e musicale.

foto: Copertina del nuovo album 'Drunk' del 2017

L’abilità di bassista, invece, è ormai conclamata e quasi non necessità di essere affinata: virtuosismo tecnico e scelta di musicisti preparati e comunicativi allo stesso tempo, per un risultato strepitoso. Violino elettrico, tastiera, batteria scoppiettante: il tutto mescolato a creare uno spettacolo gioioso, visionario e a tratti molto emotivo. Dove l’hip hop incontra decostruzione ed un po’ di follia, ecco un risultato cosmico dai tratti anni Settanta.

 

Altro su Sanbaradio

Pittura, danza, teatro, ginnastica… l’offerta di corsi e seminari del centro teatrale di Trento non lascerà nessuno insoddisfatto
Sul palcoscenico culturale trentino c'è un nuovo protagonista: vi presentiamo "Cafe culture associazione di promozione sociale" che ha preso in gestione il Café de la Paix
La prima d'eccezione del Trento Film Festival. Lo spettacolo teatrale dedicato all'alpinista vicentino Renato Casarotto.
“La ricerca va in città”, che ha coinvolto i ricercatori dell'università di Trento per le vie del centro, ha visto la sua perfetta conclusione nello spettacolo “Vite Sintetiche”

Radio universitarie

Login utente

Powered by

coopmercurio