National Moot Court Competition: XII edizione targata Trento

National Moot Court Competition: XII edizione targata Trento

National Moot Court Competition: XII edizione targata Trento

 

Dopo il successo della LOCAL MOOT COURT COMPETITION di ELSA Trento in tema di diritto civile, presentata nel 2014 per la prima volta nella sua storia, Trento conquista il panorama nazionale: l’edizione 2015 della NATIONAL MOOT COURT COMPETITION verrà organizzata proprio da ELSA Trento dal 26 al 29 marzo 2015. Per chi non sapesse di cosa stiamo parlando, la Moot Court Competition ha origine nel sistema accademico anglosassone, dove costituisce parte ufficiale e costante della formazione giuridica degli studenti di legge: attraverso il meccanismo della simulazione è possibile preparare gli alunni alla pratica forense riproducendo l’iter di un autentico giudizio, eliminando però formule di rito e lungaggini processuali. Lo scopo della competizione, come hanno spiegato gli organizzatori nella conferenza stampa del 20 marzo, è stimolare i giovani giuristi ad affinare le proprie abilità di ricerca, scrittura, analisi e oratoria, anche in vista della loro professione di avvocati e magistrati. Questa ed altre iniziative proposte da ELSA sono finalizzate a ridurre il gap tra lo studio teorico e la pratica, problema che assilla l'università italiana in generale, ma si fa sentire tanto più acutamente nella facoltà di giurisprudenza.

Per l'edizione 2015 gli studenti sono stati chiamati a risolvere un caso pratico fittizio, redatto dal Professor Gabriele Fornasari, docente ordinario di diritto penale presso l'Università degli Studi di Trento. Le memorie scritte consegnate da ciascuna squadra sono già state valutate dal Comitato Scientifico, costituito dai professori della Facoltà di Giurisprudenza, Gabriele Fornasari e Antonia Menghini. La seconda fase consiste nel dibattimento orale che le squadre sono chiamate ad affrontare nei giorni di venerdì 27 ore 8.00 -13.00 e 14.30 – 19.00 e sabato 28 ore 8.00 -12.00 e 13.30 -19.00 presso la Sala grande della Fondazione Bruno Kessler. Le sedute sono pubbliche e chiunque potrà assistere. In sede giudicante sarà un collegio formato da avvocati, professori e magistrati, i quali valuteranno i dibattimenti designando la squadra vincitrice e il miglior oratore. Le squadre partecipanti sono 18 e sono formate da studenti di giurisprudenza provenienti da tutta Italia.

Le due giornate ciceroniane saranno anticipate da una conferenza di apertura giovedi 26 marzo alle ore 17.00, presso l'Auditorium della Facoltà di Lettere. Il titolo della lectio è Democrazie e limiti penali della libertà di espressione e vi interverranno l'Avv N. Canestrini, del foro di Rovereto e la Prof.ssa E. Fronda, docente aggregato di diritto penale internazionale.

 

Per maggiori info consultare il sito internet di ELSA Trento http://elsatrento.org/challenge-your-skills/moot-court-competition/

e la pagina fb https://www.facebook.com/events/381706108672172/

 

(C.A)

Altro su Sanbaradio

A Giurisprudenza torna il cineforum organizzato dall'associazione Alumni SGCE.
Le iniziative dell'Università di Trento per riflettere e non dimenticare un disastro ancora attuale.
L'ex presidente della Commissione Europea in tre conferenze a Trento oggi, su tre argomenti diversi!
Gli studenti di Diritto si sfidano in un processo simulato al castello del Buonconsiglio a colpi di citazioni giuridiche e abilità oratorie!

Radio universitarie

Login utente

Con il supporto di

Powered by

coopmercurio