Biblioè. Tutta un'altra storia

Biblioè. Tutta un'altra storia

di Lorenzo Caoduro

La seconda edizione di Biblioè festeggia un compleanno: i quarant'anni del Sistema Bibliotecario Trentino. Dal 1977, infatti, le biblioteche presenti sul territoro accompagnano e aiutano la crescita culturale e sociale, impegnandosi nel'informazione, documentazione e aggiornamento a tutti i cittadini.

Dal 21 al 25 aprile gli spazi di Palazzo delle Albere sono dedicati ai racconti, ai pensieri e alle olpinoni dei professionisti del settore. Biblioè tutta un'altra storia pone l'accento non su dati statistici o quantità di patirmonio librario, ma sui racconti di vita professionale. L'intento è proprio quello di offrire un'altra storia delle biblioteche, partendo da una realtà più intima e privata, fino ad affrontare e spaziare nei vari generi letterari (biografia, autobiografia, non fiction, inchieste, graphic journalism...). Un dialogo quindi tra storia e Storia, accendendo l'attenzione sulle biblioteche come nodi territoriali di un reticolo di relazioni fondate sul leggere, sull'ascoltare, sul osservare, sul confronto critico, e sulla condivisione e l'apprendimento continuo. 

Particolare attenzione, infine, è dedicata ai bambini e ai ragazzi attraverso una proposta di opere editoriali sperimentali, come i silent book  e la collana Tanti bambini, la quale negli anni 70 vide Bruno Munari ricorprire l'incarico di coordinare autori ed illustratori per un nuovo prodotto editoriale. I graphic journalism e i fumetti mostano come giovani e adulti possono incontrarsi ed avvicinarsi agli avvenimenti storici in modo differente. Inoltre, viene presentata una rivisitazione dei classici della letteratura d'infanzia (Cappuccetto Rosso, Hansel e Gretel, Tom Sawyer) sotto un aspetto diverso che ne valorizza il loro potere generativo. Non dimenticandoci che "l'illusione più pericolosa è che esista soltanto un'unica realtà"

Per maggiori informazioni: Trentino Cultura

Radio universitarie

Login utente

Powered by

coopmercurio